PIANOFORTE e ripasso spartiti - accademusica

Vai ai contenuti

Menu principale:

CLASSICA
 
 
 
 
CECILIA PAIALUNGA

Il corso musicale ha lo scopo di promuovere la formazione strumentale di allievi,
bambini ed adulti, valorizzando le attitudini individuali, sviluppando gradualmente,
sotto la guida dell'insegnante, un metodo di studio con la finalità del raggiungimento
degli obiettivi didattici ed educativi di sotto elencati.
OBIETTIVI FORMATIVI E DIDATTICI
• comprensione dello strumento per conoscerne generalmente capacità timbriche con
il fine di sviluppare un'empatia nei confronti del pianoforte, facilitandone l'approccio pratico;
• capacità di relazionarsi allo strumento con un'appropriata postura che faciliti le difficoltà tecniche dello stesso
( posizione delle spalle, delle braccia, delle mani econtrollo della respirazione )
• acquisizione di capacità uditive in relazione alle altezze dei suoni e conseguenziale
riconoscimento visivo sul pentagramma;
• acquisizione di capacità cognitive in relazione al ritmo con conseguenziale
riconoscimento delle figure ritmiche principali sul pentagramma , muovendosi
gradualmente verso le forme ritmiche più complesse con l'ausilio di un corso teorico
che ne faciliti la comprensione;
• acquisizione di capacità cognitive di altre categorie musicali fondamentali, ovvero timbro, 
dinamica ed agogica per poter sviluppare un senso estetico musicale soggettivo;
• sviluppo del desiderio di condivisione musicale attraverso il rapporto esecutivo, inizialmente con l'accompagnamento 
dell'insegnante ed in seguito attraverso lavori di gruppo ed esecuzioni in ensemble cameristici;
• acquisizione di una buona capacità tecnica attraverso lo studio regolare di scale, arpeggi,
scale per terze e seste e di manuali specifici ( tenendo conto delle capacità dell'allievo );
• sviluppo di un metodo di studio costruito con l'ausilio dell'insegnante di lezione in
lezione, per ottenere una capacità disciplinare salda ed indipendente, indispensabile
per riuscire a vivere lo studio in maniera serena e conciliabile con l'educazione scolastica;
• sviluppo del controllo emotivo che permetta all'allievo di cimentarsi in saggi scolastici ed esami valutativi 
e di affrontare partiture di diverso livello tecnico anche in pubblico;
• conoscenza di un repertorio pianistico vasto, confrontando diversi compositori di varie epoche storiche 
per creare un'esigenza esecutiva nell'allievo che gli permetta di conoscere ed applicare le diverse modalità 
d'esecuzione possibili e di affinare le capacità musicali ed uditive.
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu